IMG_3756.jpg
 

chi ci crede vince!

 
 

CHI SONO

Impegnata in politica fin dall’età di 14 anni a Pianezza (Torino) dove sono stata eletta consigliera comunale alcuni anni dopo (Commissione Tav, Bilancio ed elettorale) e membro dell'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani). Successivamente, ho aggiunto al mio impegno politico locale, quello sul nazionale a Roma dove, da quando avevo venti anni, ho iniziato a lavorare nel campo della comunicazione: prima alla Camera dei Deputati, poi, per più di sei anni, al Ministero dello Sviluppo Economico e al Senato della Repubblica. 

Il mio pensiero politico poggia le sue basi sugli insegnamenti di leader come Nelson Mandela (“Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso” oppure “L’educazione è l’arma più potente che si possa usare per cambiare il mondo”), Aung San Suu Kyi (“Ci vuole il coraggio di vedere, di sentire e di agire”) e Natalia Ginzburg (“il linguaggio della politica deve essere come uno specchio, perché la gente vi si possa rispecchiare”).  

Nella mia attività politica mi sono occupata di portare avanti azioni e progetti in materia di disabilità, sicurezza stradale, diritti civili, sanità, ambiente, welfare, pari opportunità. 

Ispirata, particolarmente, da due testi: “Il manuale del guerriero della luce” di Paulo Coelho e “La Repubblica” di Platone. 

La passione e gli studi in filosofia, con particolare riferimento alla teoretica, all'etica e alla politica, mi hanno permesso di crescere inseguendo il sogno di vivere in uno stato sociale e di tornare alla politica degli statisti, in cui i cittadini ritrovino il senso civico e la capacità di indignarsi.  

Sono convinta che la formazione sia alla base di una società fondata sui valori e che i partiti debbano ricominciare a selezionare la classe dirigente attraverso il merito, il carattere e la tempra.

Vivo il mio impegno a trecentosessanta gradi: per questo sono fondatrice e attivista in associazioni che si pongono al fianco dei cittadini, dei diritti dei più deboli, che si occupano di volontariato e di pari opportunità, sia locali che nazionali.

Ho dato vita, infine, ad una società nell’ambito della consulenza e dei servizi con particolare riferimento alla comunicazione, all’ufficio stampa, ai social media marketing e siti internet di istituzioni parlamentari, ministeriali e governative, aziende, fondazioni, sindacati, associazioni ed enti. 

 

Barbara La Rosa

LA NOSTRA STORIA INSIEME

 
Oltre vent'anni di battaglie politiche, sostenute con costante tenacia. Molte vinte, altre ancora in corso. Un racconto per ricordare il percorso fatto, sempre accanto a chi non è ascoltato dalle Istituzioni, che ha posto fiducia nella voce e nella visione di una donna che pretende pari diritti e pari dignità. Per tutti.

 


Balneari: la deriva arginata della Bolkestein

barba la rosa bettina bolla bolkestain

In Difesa degli operatori del settore balneare, colpiti ingiustamente dalla Direttiva Servizi, abbiamo fatto chiarezza sulla materia facendo intervenire Bolkestein, l'autore europeo della norma. Lo stesso, dopo tanti anni di battaglie, ha dichiarato che gli stabilimenti balneari rientrano nei beni e non nei servizi. Pertanto la direttiva non si applica al settore.  

 


reato di Omicidio Stradale, UNA BATTAGLIA DI CIVILTA' VINTA

incidente_omicidio_stradale.jpg

Dopo più di 8 anni di battaglie il reato di omicidio stradale è stato approvato. I famigliari delle vittime della strada, pur non essendo la norma retroattiva, non vogliono che gli altri familiari delle vittime possano subire le stesse ingiustizie. Questo servirà come deterrente per chi si mette alla guida drogato o ubriaco. Adesso, però, bisogna pretendere dalle istituzioni la manutenzione delle strade ed una cultura alla sicurezza stradale fin dalle scuole elementari. 


Velodromo dell’Eur, battaglia per l’ambiente e salute dei cittadini

velodromo-barbara-la-rosa

Il Velodromo dell'Eur è stato abbattuto nel 2008 nonostante la perizia confermasse la presenta di amianto. L‘unico imputato per Disastro Ambientale è stato assolto. Ora cosa succede? I cittadini sono stati contaminati dalle polveri? Tante le domande, tanta la rabbia.


Pari Opportunità: le tante facce dell'uguaglianza

pariopportunita-barbara-la-rosa

Art. 3 della Costituzione“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica di rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.”

 


TERZO SETTORE: IL SOCIALE ALLA BASE DELL'ECONOMIA DEL TERZO MILLENNIO

terzo settore barbara la rosa

La Riforma del Terzo settore ha apportato vari cambiamenti nel sociale, tra cui l’istituzione di un Registro Unico per le 300 mila organizzazioni esistenti in Italia, una nuova politica in materia di sgravi fiscali, il Fondo per i progetti innovativi delle organizzazioni, gli incentivi per gli investimenti; inoltre, la Riforma ha ampliato il campo di attività delle imprese sociali a settori come il commercio equo e solidale, l’hosting sociale, il microcredito, l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

 


Banche: Abolire Centrale Rischi PER DARE OSSIGENO AD AZIENDE E PERSONE IN DIFFICOLTA'

amnistia finanziaria barbara la rosa

Sono sempre più numerosi quei cittadini, imprenditori, liberi professionisti, lavoratori autonomi, che hanno contratto debiti con le banche. Una semplice segnalazione da parte della Centrale Rischi comporta l’impossibilità di richiedere ulteriori finanziamenti, persino dopo tre anni dall’estinzione del debito. Dunque, se il libero professionista non può accedere al credito, non può portare avanti il suo lavoro e, di conseguenza, provoca un blocco alla crescita dell’economia: un circolo vizioso da fermare immediatamente!

 


Scuole: la sicurezza degli edifici sia una priorità 

scuola barbara La Rosa

Può esserci istruzione, educazione e socializzazione della cultura e dell'istruzione in ambienti dove i nostri giovani rischiano ogni giorno la vita a causa di strutture non agibili? La questione dell’edilizia scolastica è di cruciale importanza nel nostro Paese, dal momento che il 55% degli edifici sono stati costruiti più di 40 anni fa e che, nella maggior parte dei casi, hanno bisogno di manutenzione e di lavori di ristrutturazione. 


Autonomi e liberi: i professionisti in Italia oggi senza tutele

liberi professionisti barbara la rosa

In Italia i liberi professionisti rientrano tra le categorie di lavoratori meno tutelati: queste figure, infatti, sono sprovviste di qualsiasi forma di garanzia previdenziale e di tutela sociale. Basti pensare, per fare un esempio, la penalizzazione che subisce un lavoratore autonomo, rispetto ad un lavoratore dipendente, nel caso in cui debba assistere un familiare o nel caso si ammali, oppure all'assenza di garanzie per le lavoratrice in gravidanza.


Lobby: con regolamentazione, Italia più competitiva e trasparente

cover_lobbying.png

L’attività di lobby, laddove regolamentata, costituisce le fondamenta del sistema democratico: i gruppi di interesse, infatti, svolgono un ruolo fondamentale e attivo per la politica, sia attraverso il sostegno ed il supporto attivo per l’elaborazione delle decisioni, sia tramite i ruoli di consulenza, analisi dei fenomeni, guida e orientamento, valutazione e monitoraggio delle attività, implementazione finale.


Costi benzina: gli aumenti che non fanno bene nè ai cittadini nè ai gestori

fare_benzina.jpg

Nel 2018 continuiamo ancora a pagare i costi, tra gli altri, della guerra in Etiopia, della crisi del canale di Suez o del disastro del Vajont.  Ma le imposte, vengono realmente destinate alla causa?. 

 


Linfedema e Lipedema: 450 mila persone soffrono per quella che il Ministero ritiene un problema estetico

linfedema lipedema barbara la rosa

Sono in 450mila gli affetti da Linfedema e Lipedema in Italia, malattie dolorose, invalidanti che deformano completamente gli arti, ingrossandoli a dismisura e le cui condizioni dei malati peggiorano a causa dell'arrivo delle temperature elevate. Purtroppo queste patologie sono oggi inglobate tra i problemi estetici. Il mio impegno per approvare quanto prima le Linee Guida.


collegamenti e infrastrutture: la base per un paese in evoluzione

infrastrutture barbara la rosa

Secondo l’Fmi un aumento permanente dell’1 per cento degli investimenti in infrastrutture produrrebbe un aumento del Pil a breve dello 0,4 per cento. Accelerare anche sul sistema normativo per facilitare gli interventi. 


sia data anche ai single la possibilità di adottare UN BAMBINO

can-single-parents-adopt-a-child-1184x789.jpg

La storia di Marina Fontana fa emergere una questione importante: una donna single, diventata tale dopo la scomparsa del marito, a causa di un incidente stradale, non può coronare il sogno della propria vita, adottando un figlio. La Legge sappia adattarsi alle circostanze della vita.


Raffineria di Milazzo: una bomba ambientale da disinnescare

raffineria_impianti.jpg

La raffineria di Milazzo, in provincia di Messina, ha rappresentato per anni una vera e propria bomba ambientale pronta ad esplodere. Cosa puntualmente accaduta nel dicembre 2017,  producendo il ferimento di quattro operai, di cui uno in modo grave. Di fronte a questo condizione ho deciso di mobilitarmi in maniera forte segnalando il caso a livello nazionale. 


Le figure femminili escluse dai libri scolastici e dalla Toponomastica

1200px-Self-portrait_as_the_Allegory_of_Painting_(La_Pittura)_-_Artemisia_Gentileschi.jpg

Come possono crescere i nostri bambini con una visione paritaria se a scuola vengono raccontate quasi solo esclusivamente le figure maschili? E se le strade/piazze sono intitolare solo ai nostri uomini entrati nella storia e le figure femminili presenti sono rappresentate solo da sante, madonne o personaggi mitologici? La disparita' la viviamo sin dai primi passi ma non ce ne rendiamo conto. quindi l'assenza delle donne nella storia ci appare come la normalità.. Molti si giustificano affermando: come possiamo parlare delle donne se queste non hanno fatto nulla? Non e' cosi' e noi ve lo possiamo dimostrare.


Claudio, 16 mesi: il padre lo getta nel Tevere per "punire" la madre

piccolo claudio

Un padre che uccide il figlioletto per fare un dispetto alla compagna che lo ha lasciato e alla madre che l'ha accolta in casa in seguito ai maltrattamenti subiti. Un avvenimento di cronaca che diventa il primo caso femminicidio triangolato.


ADHD: il Ministero approvi le linee guida per riconoscerlo

adhd barbara la rosa

L'ADHD è un disturbo che comporta, per adulti e bambini che ne sono affetti, notevoli problematiche, sia di apprendimento sia di gestione della propria vita sociale. Ne consegue un'incapacità o grave difficoltà di acquisire e mantenere un comportamento adattato nell'ambiente familiare ed extradomestico e sviluppare un normale rendimento scolastico. Gravi sono i rischi di disturbi emotivi in senso depressivo, e sviluppo reattivo di comportamenti aggressivi. Cosa fare per prevenire tutto ciò?


Città intelligenti: il futuro è Smart...Cities

Smart City

Negli ultimi anni il tema delle “Smart City”, le cosiddette città intelligenti, sono materia di convegni, dibattiti, tavole rotonde, ma quanto si sta facendo veramente in materia? Quante città si stanno evolvendo in termini di innovazione e servizi sempre più efficienti?. 

PESCA: Del mare italiano decide l'Europa 

Barca da pesca

Il problema sorge appena gettate le reti. Infatti, se negli ami sono presenti pesci di cui è vietata la pesca, per lui iniziano i guai. E a questo punto? Il pescatore dovrebbe autodenunciarsi e pagare una multa. Quale responsabilità ha il povero pescatore? Per le autorità è colpevole di reato. Dobbiamo fermare questa ingiustizia subito.